“There were man…

“There were many dark moments when my faith in humanity was sorely tested, but I would not and could not give myself up to despair. That way lay defeat and death” – Nelson Mandela

Leave a comment

22/05/2014 · 13:08

Genitore 1 e 2

In certe scuole pubbliche d’Italia stanno cambiano la scritta ‘madre’ e ‘padre’, nei libretti delle giustificazioni, con ‘genitore 1 e 2’. E  cosa è successo? Si è scatenato il panico. Ovvio. Perche da oggi il libretto delle giustificazioni dei figli decide se i genitori siano solo dei “genitori” o invece qualcosa di significativo come “madre e padre”. Perche se il libretto delle giustificazioni dicesse “Idiota 1 e 2” allora significherebbe che da oggi ogni genitore sarebbe un idiota e cosi verrebbe chiamato dai loro figli e dalle scuole?

Ma siamo seri? E’ un libretto delle giustificazioni. Nessuno ha insultato nessuno. La preside di una scuola pubblica a Roma che ha adottato questa “innovazione” ha detto che è stato fatto sotto richiesta delle famiglie, anche con un pensiero rivolto alle famiglie allargate e, io penso, anche a quelle con genitori gay o lesbiche. Allo stesso tempo molti si lamentano perche dicono che se uno ha una famiglia allargata e diciamo per esempio che la madre di questa famiglia non è la madre biologica, allora questa innovazione del genitore 1 e 2 è un offesa. Ma dico io, lo decide il libretto delle giustificazioni dei ragazzi quanto una persona è madre, o padre, dei ragazzi? O magari dovremmo mettere le cose nella giusta prospettiva e valutare se questo cambiamento è stato fatto con un fine positivo, cercando di essere equi nei confronti di tutti. E soprattutto, nessuno sta provando a determinare chi è piu madre o chi è piu padre nelle famiglie allargate, tradizionali e non-tradizionali che siano. Anche se, per me, catalogare le famiglia non è che abbia molto senso. Chi è che ha deciso che la famiglia tradizionale è quella con i genitori di sesso diverso? E allora lo è anche quella che chiamiamo allargata, no? Ma in fin dei conti, al termine tradizionale, non avremo dato un pò troppa importanza?

Se comunque, questa cosa del Genitore 1 e Genitore 2 causa cosi tanto fastidio alle persone, un consiglio sarebbe allora di cambiarlo semplicemente a Firma 1 e Firma 2, lasciando uno spazio per mettere chi è stato a firmare (madre, padre, zia, zio, nonno, nonna e cosi via). Cosi che, chiunque sia a firmare la giustificazione non si senta in alcun modo offeso dalla terminologia “genitore 1 e 2”, che è proprio cosi offensiva! E in caso che i genitori del il ragazzo a cui deve essere firmata la giustificazione non siano presenti, lo può fare qualunque altro parente responsabile. E se anche questo non va bene, beh adattatevi, perche le cose cambiano, e cambieranno anche in Italia.

(Un idea per i ragazzi, se avete un fratello o una sorella potete far firmare a loro e poi dire che hanno 18 anni o di piu. Attenti a non farvi sgamare però.)

Leave a comment

Filed under Uncategorized

” They are prisoners…

” They are prisoners of their personal history. Everyone believes that the main aim in life is to follow a plan. They never ask if that plan is theirs or if it was created by another person. They accumulate experiences, memories, things, other people’s ideas and it is more than they can possibly cope with. And that is why they forget their dreams.” – Paulo Coelho

Leave a comment

Filed under Quotes

Just plan it

Plans. It seems like that’s everything that surrounds us lately. Planning the night out, planning tomorrow, planning when to go visit someone, planning what to eat, what to wear, what to say, how to do something and so on. Plan it. Plan it all. Because planning is helpful, that’s what they tell you in school, plan your homework timetable so that you don’t end up doing everything at the last minute. Then plan where you want to study and what. Then plan your new life. And if you have nothing to plan, then make decisions. Although I don’t see how you can have nothing to plan.

And what if you loose sight of what you’re planning for? What if everything you’ve been planning is for something that you still don’t even know? You get to that point where you don’t even know what you’re planning anymore, get tired of it and decide that it’s time to do something random. Something that isn’t planned. But you have to plan the random thing too. So you decide to do a 5 year plan (history comes useful every now and again) of great trips, to visit beautiful places you’ve always wanted to visit and go with your best friend. What gets in the way? Plans. How, in today’s world, can you get away form plans? Even Europe has a freaking how-many-years plan. My friend’s dog is probably planning what tree he’d rather pee on.

Plans and decisions go hand in hand; you plan it and then you decide if to go through with that plan. My plan? To graduate and respect the wishes of who wanted me to come home. So that’s my plan, my only plan, graduation and then home.

But that’s a bit of a lie, I’m thinking of a bunch of different plans right now, but lets just stick to this one first. A step at a time.

 

1 Comment

Filed under Uncategorized

“Nothing behind…

“Nothing behind me, everything ahead of me, as is ever so on the road.” – Jack Kerouac

1 Comment

04/08/2013 · 16:52

Misunderstood Beauties

The dark, golden sand, the crystalline water, a resemblance that everyone knows of but no one accepts. A resemblance between the colours of what are known to be different places. A resemblance between the people that cannot be ignored. Two beautiful countries, two beautifully misunderstood and judged countries. An ocean in between and what some people judge as run-down, ruined, dishonest and questionable places. Such places that are considered to be a home to many, and loved by those who can see through the tainted buildings into the crystalline water and the golden dunes.

2 Comments

Filed under Uncategorized

“I have grown t…

“I have grown to love secrecy. It seems to be the one thing that can make modern life mysterious or marvelous to us. The commonest thing is delightful if only one hides it.”
– The Picture of Dorian Gray – Oscar Wilde

Leave a comment

09/07/2013 · 11:26